Grandangolo su Salerno

VIADOTTO GATTO, ANCORA PROBLEMI

Come avevamo anticipato alcuni giorni fa su queste pagine, continua la fase emergenziale nella zona del porto di Salerno, nonostante gli incontri istituzionali e i tentativi di evitare il muro contro muro tra istituzioni e lavoratori del settore.

Infatti, dopo alcune trattative tra le parti, il paventato periodo di mobilitazione e sciopero degli autotrasportatori salernitani è stato sospeso, lasciando uno spazio e un margine alla trattativa e alla risoluzione almeno temporanea dei problemi sorti ultimamente rispetto alla viabilità e all’accesso presso la struttura portuale cittadina.
Purtroppo, però, occorre registrare un ulteriore momento di emergenza e di disagio molto forte sul viadotto Gatto e su tutta la zona che conduce verso la Baia, Vietri sul Mare e la costiera amalfitana: domenica 20 maggio, infatti, in occasione della manifestazione ciclistica e podistica in atto nel centro cittadino, si è scatenato l’inferno nella zona che conduce verso il porto.
Bus turistici bloccati, diversi automobilisti che volevano dirigersi verso la costiera, complice il bel tempo, ugualmente attanagliati nella morsa di lamiere e sole.
Insomma, un vero e proprio disastro, se aggiungiamo al traffico turistico e balneare tutta la parte di trasposto commerciale che percorre lo stesso tragitto.
Si continua da più parti a invocare la delocalizzazione dell’intera zona portuale, cosa che in effetti piomberebbe in maniera piuttosto invasiva e spiazzante su tutta l’organizzazione produttiva della città, ma si propongono ancora inutilmente anche interventi parziali e ridotti perlomeno sulla strutturazione del traffico e della viabilità in zona.
Un esempio di queste proposte eventualmente migliorative è quello della riapertura al doppio senso di marcia in via Benedetto Croce, consentendo così di riportare verso il centro il traffico cittadino che scende dall’Alfonso Gatto e non dovrebbe così essere costretto a passare per la zona del porto e di Via Ligea. Nel frattempo, non resta che registrare uno stallo e una situazione molto complessa che, con l’arrivo della stagione turistica estiva, non potrà far altro che riscaldarsi e portare ulteriori problematiche.

Grandangolo su Salerno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *