Grandangolo su Salerno

MULTE NON PAGATE, ANCORA PROBLEMI IN CITTA’

La cosiddetta “chiusura” di Equitalia operata dal precedente governo ha portato alla conseguente necessità di un cambiamento dell’appalto della riscossione dei tributi da parte degli enti locali.

Questa modifica nell’amministrazione in un oggetto storicamente molto delicato come quello del prelievo fiscale ha portato in realtà delle problematiche aggiuntive: piuttosto che una semplice riduzione degli oneri, i cittadini spesso si trovano di fronte a nuovi esattori che nel passaggio di consegne avvenuto subentrando alla vecchia società chiedono delle somme che sono già state pagate.

Pare che una cosa del genere stia accadendo anche al comune di Salerno. Il comune, infatti, dopo la fine del mandato di Equitalia, ha emanato un bando per la nuova assegnazione a una società privata della riscossione dei debiti dovuti all’ente locale.

A vincere il bando è stata una società di Pescara, la Soget Spa, che appena insediatasi in città ha cominciato a esaminare le multe non pagate nel biennio 2012-2013: molti cittadini salernitani si sono trovati così recapitare a casa la vecchia sanzione aumentata degli interessi maturati per la mora, talvolta anche quattro volte tanto la somma iniziale.

Tanti contribuenti si sono dovuti recare così in coda presso gli uffici della polizia municipale in via dei Carrari per chiedere spiegazioni: molti affermano di aver già pagato la sanzione, ma ovviamente bisogna dimostrarlo tramite la ricevuta del pagamento di una bolletta di quattro-cinque anni fa e non tutti ne sono in possesso.

Questa vicenda dimostra ancora una volta come di fronte ad un immediato annuncio propagandistico (il trionfale “chiuderemo Equitalia!” di Renzi) si nascondano purtroppo intoppi burocratici e vessazioni dure a morire.

 

Grandangolo su Salerno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *