Grandangolo su Salerno

COBRA KAI

Siamo nel 1984 e Danny LaRusso sferra il famoso colpo conosciuto come “la mossa della gru” mandando al tappeto Johnny Lawrence e conquistando il trofeo di karate di All Valley.
Questa scena, che segna la conclusione del fortunato film “The Karate Kid”, apre anche la serie televisiva americana “Cobra Kai”.
Sono passati 34 anni da quando Danny vinse il titolo grazie agli insegnamenti del maestro giapponese Miyagi e mise al loro posto i bulli del liceo che si allenavano presso la scuola di karate Cobra Kai, il cui motto era “colpisci per primo, colpisci più forte, nessuna pietà”. Adesso Danny, interpretato dallo stesso attore di “Karate kid”, ovvero un non più giovane Ralph Macchio, è un ricco e affermato imprenditore di All Valley, proprietario di una piccola catena di concessionarie automobilistiche, ha una bella moglie e due figli e vive in una villa della piccola cittadina americana. Al suo opposto troviamo invece Johnny Lawrence (William Zabka): l’ex membro del Cobra Kai è divorziato e non ha più rapporti con il figlio adolescente, si arrangia con piccoli lavoretti e finisce quasi sempre ad alcolizzarsi da solo sul divano del suo piccolo appartamento. L’incontro con un giovane vicino di casa sarà per Johnny l’occasione di riscattarsi e di riprendere il vecchio “dojo”, la scuola di karate e insegnare al giovane le arti marziali per difendersi dai bulli del liceo, proprio quello che il maestro Miyagi fece 34 anni prima con il suo allievo Danny per fronteggiare lo stesso Johnny e gli altri ragazzi del Cobra Kai. La storia riprende dunque in maniera rovesciata gli eventi di “Karate Kid” e ci offre un divertente spaccato della provincia americana, con le sue solite caratteristiche di concorrenza spietata e spirito di competizione presenti in ogni campo della società, dalle aule del liceo dove gli studenti fanno a gara per essere “popolari” fino agli sport intesi come uno strumento per difendersi dai bulli e non rimanere dei “losers”, dei perdenti nella vita. La serie televisiva è prodotta da YouTube Red e si caratterizza come una commedia leggera composta da dieci episodi brevi, che durano dai 22 ai 36 minuti. Molto bella l’interpretazione di William Zabka, di nuovo nei panni di Johnny Lawrence: all’inizio della stagione il suo personaggio sembra quasi ricordare “Il grande Lebowski” e appare molto più interessante e significativo del suo rivale LaRusso, tanto è vero che il vero protagonista della serie è proprio lui. La redenzione dell’ex bullo Johnny, il biondo della scuola di karate Cobra Kai, ora un fallito di mezza età che non riesce a portare a termine nessuna responsabilità nella sua vita, passerà per la ripresa del vecchio dojo nel quale era cresciuto: questa volta sarà lui però ad essere il “Sensei”, ovvero il maestro dei suoi giovani allievi.

Luigi Narni Mancinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *